Terapie

Consulenza Psicologica

CONSULENZA PSICOLOGICA

La consulenza psicologica è un intervento breve, definito in genere con un numero prestabilito di sedute, con obiettivi specifici, rivolto alla promozione del benessere. Rappresenta un sostegno limitato nel tempo che pone al centro dell’attenzione l’analisi di una situazione problematica attuale, che può essere di natura affettiva, sociale, lavorativo, famigliare. La consulenza psicologica differisce dalla psicoterapia per obiettivi, modalità di attuazione, tempi e metodi. Gli strumenti utilizzati durante le sedute di consulenza sono il colloquio, che può avvalersi anche di strumenti di misurazione come test, questionari e scale di misurazione. L’obiettivo principale della consulenza psicologica è accrescere il benessere e migliorare la qualità della vita della persona, attraverso lo sviluppo dell’autoconsapevolezza, l’accettazione delle emozioni, la crescita e l’incremento delle risorse personali.

Terapia-Psicologica

PSICOTERAPIA INDIVIDUALE

La psicoterapia individuale consiste nell’indagine e nella cura dei disturbi emotivi attraverso l’utilizzo di strumenti psicologici. E’ un lavoro che si fa in due, paziente e terapeuta, e fa uso del colloquio, della parola e della riflessione per giungere alla comprensione delle motivazioni del malessere e della sofferenza. Il lavoro psicoterapeutico si occupa soprattutto delle emozioni e poco delle categorie razionali. La psicoterapia mira a produrre cambiamenti strutturali nel paziente attraverso il rafforzamento e la maturazione dell’Io e la modificazione dei meccanismi patologici. Gli strumenti principali della psicoterapia sono il colloquio, i test e le scale di misurazione, la relazione terapeutica, il setting. Il fine della psicoterapia è di portare a nuovi e più maturi modi di porsi in relazione con gli altri e di promuovere la soluzione dei conflitti psichici mediante l’introspezione e l’acquisizione di consapevolezza.

Coppia

PSICOTERAPIA DI COPPIA

La psicoterapia di coppia è la terapia per le coppie. A differenza di altre forme di psicoterapia, quello dedicato alla coppia è uno spazio nel quale l’attenzione è focalizzata sulla relazione, sulle risorse ma anche su ciò che non funziona più come prima. E’ un percorso nel quale due partner cercano, con l’aiuto del terapeuta, di superare una crisi per ritrovare un maggior benessere personale all’interno del loro rapporto e raggiungere un nuovo equilibrio.

Gruppo

TERAPIA DI GRUPPO

La terapia di gruppo è un tipo di psicoterapia in cui l’intervento clinico viene effettuato in un setting gruppale, consistendo in incontri periodici tra persone che avvertono una sofferenza psichica; questi incontri vengono guidati dal terapeuta che viene detto conduttore del gruppo. Il gruppo costituisce quindi uno spazio relazionale fondamentale per la crescita personale degli individui, ne consente la strutturazione in termini di personalità, garantisce loro un ambito di relazioni significative.

Vuoi chiedere un appuntamento?

Chiama 3471717206

I DISTURBI TRATTATI:

L’approccio analitico transazionale viene utilizzato nel trattamento di tutti i disturbi psicologici. In particolare è indicato con:

  • Ansia
  • Fobie
  • Attacchi di panico
  • Depressione
  • Disturbi dell’alimentazione
  • Disturbi del sonno
  • Bassa autostima
  • Difficoltà di relazione
  • Dipendenze
  • Disturbi di personalità, identità, sessualità
  • Disturbi psicosomatici
  • Crisi di coppia
  • Problemi di comunicazione
  • Difficoltà genitoriali
  • Stress da lavoro
  • Lutti e separazioni
  • Supporto psicologico per la fine di una relazione

LE FASI DELL’INTERVENTO

  • La fase dell’accoglienza

Le prime tre sedute sono volte alla conoscenza reciproca e alla valutazione diagnostica.

Durante i primi incontri mi pongo in una posizione di ascolto attivo ed empatico rispetto a quanto emergerà. Questa fase è utile alla persona per verificare nella realtà le proprie aspettative rispetto al lavoro che intende svolgere su di sé e per raccogliere informazioni specifiche sulla problematica da trattare. Essenziale è la raccolta di dati anamnestici, in particolar modo circa la storia personale e familiare, orientata a capire il funzionamento del paziente nei vari contesti per strutturare nel modo migliore possibile l’intervento.

In questa prima fase procederò con la somministrazione di test, attuando una restituzione condivisa rispetto ai risultati di questi al termine di questo primo ciclo di sedute.

Fondamentale per me è il senso di accoglienza che la persona sperimenterà, senza sentirsi giudicata e al sicuro per potersi sentire libera di esprimersi pienamente in rispetto dei tempi e nei confronti di argomenti delicati o dolorosi.

 

  • La fase centrale del trattamento

In questa fase inizialmente sarà molto importante formulare in modo chiaro ed esplicito un obiettivo di cambiamento (in analisi transazionale chiamato contratto terapeutico) di cui si possa verificare il raggiungimento nel tempo.

Una volta stabilito l’obiettivo verso cui dirigersi inizia il percorso psicoterapico (o consulenza) il cui strumento di intervento principale è il colloquio clinico della durata di 50 minuti a frequenza settimanale.

Il mio intervento è interattivo e si basa sull’ascolto, l’empatia, l’analisi dei processi intrapsichici e relazionali secondo il modello dell’Analisi Transazionale, Gestaltico e Bioenergetico.

 

  • La fase di chiusura

Nella fase di chiusura del trattamento l’obiettivo è consolidare i nuovi apprendimenti e rinforzare i risultati raggiunti attuando un sostegno attivo della persona nel rassicurarsi circa la propria capacità di auto-sostenersi e nella sperimentazione della propria autoefficacia.

In questa fase sono previste delle sedute di follow-up dilazionate con scadenze temporali sempre più ampie per accompagnare gradualmente la persona verso l’autonomia.