Chi Sono

LAURA PANICO                                 

Psicologa clinica, Psicoterapeuta e Analista Transazionale, nata a Roma nel 1978 dove vivo e lavoro.

Amo il mio lavoro e ho una passione viscerale per la psicologia, la psicoterapia, le neuroscienze.

Ritengo l’esperienza con ogni singolo paziente notevolmente arricchente, non solo dal punto di vista professionale ma anche personale.

L’incontro con l’altro è simile a una danza: inizialmente i passi vengono mossi lentamente e man mano ci si coordina. Basilare è la predisposizione positiva all’incontro: ognuno ha valore in quanto persona, indipendentemente dallo status socio-economico e dal suo contesto culturale.

Da questo incontro, la coppia terapeuta-paziente può costruire un senso di fiducia, che è la base per la relazione: è fondamentale che la persona prenda consapevolezza del potere e dell’impatto che le sue decisioni (consce e non consce) hanno attualmente e hanno avuto sulla sua vita.

Il personale senso di responsabilità nel cambiamento, la consapevolezza del potenziale intrinseco in ogni persona, la trasmissione del senso di positiva ed incondizionata accettazione dell’altro sono valori che mi appartengono e in cui mi riconosco, come persona in primis e come professionista.

Credo che tutto quello che abbiamo deciso nel passato possa essere cambiato, nel mio lavoro accompagno il paziente a fare questo e a trasformare il proprio destino.

Laura Panico

Vuoi prenotare un appuntamento?

FORMAZIONE

TITOLI DI STUDIO

FORMAZIONE UNIVERSITARIA

  • Laurea di primo livello in Scienze e tecniche psicologiche della valutazione e della consulenza clinica (corso di laurea triennale L-34) conseguita presso l’Università degli studi di Roma – La Sapienza;
  • Laurea specialistica in Psicologia dinamica e clinica dell’infanzia, dell’adolescenza e della famiglia (corso di laurea specialistica 58/s ordinamento 509/99) conseguita presso l’Università degli studi di Roma – La Sapienza;

ABILITAZIONE PROFESSIONALE

  • Psicologa – Ordine degli Psicologi del Lazio n°19733.​
  • Psicoterapeuta – Ordine Psicologi Lazio

FORMAZIONE POST UNIVERSITARIA

  • Diploma di specializzazione in Psicoterapia ad indirizzo analitico-transazionale conseguito presso la scuola SIFP – Società Italiana per la formazione in psicoterapia di Roma;
  • Diploma di Analista Transazionale Certificato (CTA Certified Transactional Analyst) conseguito presso la scuola SIFP – Società Italiana per la formazione in psicoterapia di Roma;

FAQ

E’ un professionista che ha conseguito la laurea quinquennale in Psicologia che dopo aver svolto un anno di tirocinio e superato l’esame di Stato è iscritto alla sezione A dell’albo professionale.
Lo psicologo rivolge la sua opera sia al singolo che alla comunità e svolge attività di prevenzione, valutazione, diagnosi, consulenza, abilitazione-riabilitazione e sostegno psicologico.

Si occupa di promuovere il benessere delle persone e non può prescrivere farmaci. La sua attività clinica è composta da un ciclo di incontri più a breve termine rispetto allo psicoterapeuta.

Lo psicoterapeuta è un professionista (laureato o in psicologia o in medicina) che ha conseguito una specializzazione di almeno 4 anni in Psicoterapia.

Si arriva ad essere psicoterapeuti solo dopo aver conseguito la Laurea, un anno di tirocinio e 4 di Specializzazione. Anche in questo caso ci si iscrive in un apposito elenco dell’Albo professionale. Non può prescrivere farmaci ma utilizza la psicoterapia per raggiungere il cambiamento nelle persone che presentano dei disturbi psicologici.

Uno psichiatra è un laureato in medicina che ha svolto la specializzazione in Psichiatria, si occupa di gravi disturbi mentali nell’adulto attraverso la prescrizione di psicofarmaci.

La durata della psicoterapia è variabile, essa va da qualche mese a qualche anno.

Entrano in gioco diversi fattori: l’obiettivo di cambiamento concordato, la risposta del paziente al trattamento, il miglioramento sintomatologico. La durata è quindi soggettiva e varia da persona a persona.

Il Codice Deontologico degli psicologi italiani evidenzia il rispetto della totale libertà di coloro che decidono di avvalersi del supporto del professionista, quindi anche l’interruzione del rapporto è tutelata in questo senso. Il percorso terapeutico è stipulato da un accordo che può essere sempre aggiornato, modificato o interrotto nel corso del tempo. Tuttavia, qualora si manifestasse nella persona questa necessità la invito a fare un incontro di chiusura per concludere e fare un bilancio del lavoro fatto.

ESPERIENZA PROFESSIONALE

Ho preso parte a vari congressi, seminari di aggiornamento, workshop esperienziali, acquisendo strumenti che mi hanno formata ad intervenire efficacemente nell’orientare, favorire, sostenere e sviluppare le potenzialità e le risorse della persona.

Nella mia esperienza è stato rilevante approcciarmi all’ambito educativo attraverso la collaborazione con una casa famiglia per minori dove ho avuto modo di svolgere attività di monitoraggio e valutazione in équipe di progetti educativi personalizzati.

Successivamente ho continuato a lavorare nell’area evolutiva in qualità di Assistente Educativo Culturale (AEC) presso asili comunali, scuole elementari e medie.

Come AEC mi sono occupata di fornire supporto psicologico e interventi a favore dello sviluppo e dell’integrazione scolastica e formativa a bambini disabili o con disturbi psico-comportamentali.

Ho collaborato come psicologa volontaria presso l’Associazione AGLAST, sita in Roma.

Collaboro con l’IPDM Onlus mediante attività di consulenza psicologica e psicoterapia.

Come professionista mi riconosco nel Codice Deontologico degli Psicologi Italiani (http://www.psy.it/codice-deontologico-degli-psicologi-italiani )     e in quello degli Analisti Transazionali (http://www.eatanews.org/wp-content/uploads/2012/09/ethics-code-feb-13th-edit.pdf).

×